Solidalia | Impresa Sociale di Comunità

CHI SIAMO

La Cooperativa “ETICA” è una cooperativa sociale costituita nel 2003, con lo scopo esclusivo di operare per la promozione umana attraverso interventi di aiuto e sostegno a persone in condizione di disagio e di emarginazione. Interesse primario della Cooperativa è quello di integrarsi e svilupparsi nel territorio in cui insiste attraverso la promozione e gestione di servizi alla persona nel pieno rispetto dell’individualità e del contesto comunitario di appartenenza, cercando di coglierne i bisogni e di rispondere con capacità innovativa e creativa agli stes

COSA FACCIAMO

La Comunità Alloggio Minori “Etica”, situata in Calatafimi-Segesta, nella via Alcide De Gasperi, opera nel campo dell’accoglienza ed ha come finalità primaria l’acquisizione di autonomia personale e sociale attraverso l’integrazione sul territorio di minori soggetti a svantaggio sociale. La Comunità viene intesa non come spazio di puro contenimento, ma come struttura quotidiana capace di progettarsi a misura del minore, proponendosi come "spazio di passaggio", ricco di esperienze utili ad accompagnare in chiave evolutiva il percorso dei minori ospitati.

La Comunità Alloggio Minori “ETICA” è un servizio residenziale aperto 365 giorni l’anno, 24 ore su 24. La Comunità Alloggio Minori "Etica" ospita minori di sesso maschile, di età compresa tra i 14 e i 18 anni con problemi familiari, di disadattamento e psicologici, il cui ingresso è determinato dai comuni, in accordo con l’Autorità Giudiziaria Minorile, nell’ambito delle competenze amministrative, civili e penali.

I NOSTRI SERVIZI / OBIETTIVI

Al suo interno la Comunità organizza attività strutturate che mirano al raggiungimento di particolari obiettivi individuati in base ai bisogni esistenti nel gruppo dei minori presenti, attività ludiche e ricreative, scolastiche, ma sono anche previste attività di inserimento lavorativo attraverso la collaborazione delle piccole imprese locali (artigianali, commerciali, agricole, ristorative) con le quali sono previste attività di apprendistato da parte dei minori.

La Comunità mantiene rapporti con le varie agenzie di socializzazione esterne: scuole, oratorio, centri sportivi in cui la partecipazione dei minori è pensata in base alle capacità e ai bisogni di ciascuno.

Rispetto agli altri servizi del territorio (realtà associative, opportunità di attività, ecc.) il ruolo che la comunità dovrà assumersi è quello di verificare i livelli di accessibilità delle risorse, la qualità del servizio offerto, favorire il coinvolgimento di queste realtà in un progetto più specifico e significativo per l’utente, recuperare tali esperienze in chiave di riequilibrio della stessa personalità del minore.

La cura della vita quotidiana: il riposo, i pasti, l'alimentazione, la toelette, la cura del corredo del minore rappresentano un punto di riferimento per acquisire nuove autonomie, per sperimentare le proprie conoscenze. Partecipare attivamente alla vita quotidiana, curare l'organizzazione degli spazi di vita, personalizzare l’ambiente di vita, sono elementi che favoriscono nel minore il controllo, attraverso l’appropriazione cosciente e serena dello stesso spazio quotidiano, di fattori emotivi, spesso già messi a dura prova. Lo scopo, oltre a quello di costruire un sistema di informazioni adatto e qualificato, è anche quello di coinvolgere tutti gli operatori nell’elaborazione, nell’attuazione e nella verifica dei progetti ipotizzati.