Premiazione consorzio solidalia3

Buone pratiche per l’integrazione: l’Agenzia ONU per i rifugiati premia il Consorzio Solidalia

Si è svolta il 21 marzo a Milano la cerimonia per l’assegnazione del premio “Welcome – Working for refugee integration” a cura dell’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR).

Fra le 75 aziende italiane che nel 2018 si sono contraddistinte per “aver favorito l’inserimento professionale dei rifugiati e per aver sostenuto il loro processo d’integrazione in Italia” c’è il Consorzio Solidalia: impresa sociale di comunità che accoglie i progetti, le iniziative, il lavoro e l’impegno di alcune cooperative sociali della Provincia di Trapani, operanti per la promozione umana, l’assistenza e l’inserimento sociale e lavorativo di persone in condizioni di bisogno e di emarginazione.

Il riconoscimento di questo ruolo chiave è stato formalizzato durante la cerimonia di conferimento, da parte di UNHCR, del certificato con il logo Welcome – Working for refugee integration.

Il progetto, sostenuto da Ministero del Lavoro, Ministero degli Interni e Confindustria, prevede che il logo venga assegnato annualmente alle imprese che, in base alle proprie possibilità, si siano distinte per aver effettuato e promosso nuove assunzioni di beneficiari di protezione internazionale o comunque abbiano favorito il loro concreto inserimento lavorativo e sociale, ed imprese che abbiano incoraggiato la nascita di attività di autoimpiego.

Insieme a Solidalia, sono state premiate grandi imprese come Barilla, Gucci, Sky Italia, Roberto Cavalli, Adecco Italia, Decathlon Italia, oltre alle piccole e medie imprese operanti nei settori più vari, dall’agricoltura e apicoltura all’assistenza, promozione sociale e accoglienza, dal settore alberghiero e di ristorazione e catering a quello manifatturiero, sono state insignite del logo da parte di rappresentanti della Commissione Europea, dei Ministeri del Lavoro e degli Interni, di Global Compact Network Italia e della Tent Partnership for refugees.

Maurizio Sturiano ritira il premio

Siamo felici di aver ottenuto questo importante riconoscimento – ha affermato l’Amministratore Delegato del Consorzio Solidalia, Maurizio Sturiano, che ha personalmente ritirato il premio – da anni lavoriamo per l’accoglienza e l’integrazione di rifugiati e delle persone in possesso di protezione internazionale. Il premio rappresenta un significativo riconoscimento per tutti i nostri operatori, che a vario titolo, giornalmente e silenziosamente, si impegnano per facilitare l’integrazione dei nostri beneficiari, e dare loro nuove opportunità di vita, favorendo la creazione di una società più inclusiva, soprattutto in un momento storico particolarmente difficile. Il “Welcome – Working for refugee integration” rappresenta il giusto riconoscimento per tutto il nostro territorio: condividiamo infatti il premio con i Comuni di Marsala (capofila) Alcamo, Castellammare del Golfo, Salemi, Vita, Custonaci, Buseto Palizzolo, Paceco, Campobello di Mazara, che hanno investito sulla nostra organizzazione aderendo attivamente al progetto di accoglienza loro proposto”.

Buone pratiche per l’integrazione: l’Agenzia ONU per i rifugiati premia il Consorzio Solidalia

Share this post