Giovanicr@zia

Progetto Giovanicr@zia

Che cos’è Giovanicr@zia
Giovanicr@zia è un progetto, svolto nei comuni di Marsala, Petrosino e dell’Unione Elimo-ericina, sostenuto dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ha l’obiettivo primario di promuovere la partecipazione attiva dei giovani nel proprio territorio. Si tratta di interventi e laboratori creativi, realizzati dai giovani e per i giovani, tesi alla diffusione della legalità, dell’impegno civico, la partecipazione attiva nelle problematiche sociali, la cooperazione in attività di sostegno alle fasce deboli, la promozione di attività per avvicinare le nuove generazioni alle istituzioni, rendendole protagoniste della realtà in cui vivono.

Sensibilizzazione e promozione
Il progetto ha preso il via con un’attività di comunicazione e realizzazione dell’immagine coordinata, di sensibilizzazione e promozione nelle scuole, nei centri aggregativi, presso le associazioni… per far conoscere le attività e le opportunità dell’iniziativa. Diversi sono stati gli incontri realizzati grazie all’importante lavoro degli operatori che – attraverso workshop, giochi di ruolo e brainstorming – hanno dato la possibilità di avvicinare i giovani al progetto rendendoli partecipi e attivi. Costruendo così i primi, importanti gruppi di partecipanti nelle diverse città.

DEMOlab e laboratori
I DEMOlab, sono stati attivati – grazie alla collaborazione con le istituzioni – in tre diverse città: a Marsala (Biblioteca comunale); a Erice (Cittadella della Salute) e a Valderice (Centro di Documentazione sulla criminalità organizzata “G.G. Ciaccio Montalto”). In quelle sedi, spazi protetti dove poter coltivare creatività, competenze e proposte sono stati avviati diversi LABORATORI nati anche dalle esigenze dei giovani. Attività che hanno fornito nuove competenze e possibilità ai partecipanti, ma anche opportunità di aggregazione, di creazione di contenuti successivamente sviluppati in prodotti utili alla cittadinanza. Fra i laboratori attivati quelli di: Video Montaggio; Web Radio; Musicr@zia – Musica e Legalità; Letture e blog; VideoMaker e storytelling; Pubblicità progresso sulla legalità; fumetto digitale; health orienteering; tecniche di primo soccorso.

I seminari tematici

Non sono mancati i momenti di approfondimento e di incontro con istituzioni, referenti di associazioni, giuristi, formatori. Esperienze uniche per i giovani, che hanno dato loro la possibilità di confrontarsi con persone competenti su diverse tematiche, partecipando attivamente al dialogo e alle esperienze organizzate sul territorio. Sono stati cinque i seminari tematici organizzati:

Incontro con Johnny Dotti , pedagogista e imprenditore sociale, fondatore di Welfare Italia, che in occasione del talk & musica show Giovanicr@zia, svolto a Custonaci, si è confrontato con i giovani sull’importanza per i ragazzi – della condivisione “autentica” e dei luoghi di incontro; sulla centralità dei temi cari alle nuove generazioni e sui diversi modi di esprimersi, ottenendo ruoli e spazi nella società.

In ricordo di Mauro Rostagno (Ciao Mauro 2016): un percorso di avvicinamento alla storia del sociologo Mauro Rostagno, ha preceduto l’evento organizzato in occasione del 28° anniversario dalla sua morte per mano mafiosa. I giovani hanno partecipato – impegnandosi in prima persona e confrontandosi con i protagonisti locali attraverso dirette web radio, interviste, interventi sul palco, e video – all’evento organizzato dall’amministrazione Comunale valdericina, in collaborazione con le Associazioni “Ciao Mauro”, “Libera -Associazioni, Nomi e Numeri Contro le Mafie” , “Articolo 21” .

In memoria di Giangiacomo Ciaccio Montalto”: incontro a Valderice: ricordare, riflettere, confrontarsi ed esprimersi, questo l’obiettivo dell’incontro – dibattito che si è svolto a Valderice in occasione delle manifestazioni in ricordo del magistrato trapanese Giangiacomo Ciaccio Montalto, ucciso in un agguato mafioso la notte del 25 gennaio 1983. I protagonisti del progetto “Giovanicr@zia” – che proprio in quel centro di documentazione, bene confiscato alla mafia, hanno svolto i laboratori – hanno proposto video e dibattiti sui temi di attualità, legalità e impegno sociale confrontandosi con le forze dell’ordine, il sindaco Girolamo Spezia e il giornalista Gianfranco Criscenti.

Giovani & Diritti” incontro con il magistrato Silvia Facciotti: i Diritti e doveri dei giovani cittadini è stato il tema al centro dell’incontro partecipativo e formativo che si è svolto presso la Biblioteca comunale di Marsala. L’iniziativa ha avuto l’obiettivo di accrescere le conoscenze della “Consulta dei Diritti”, costituita nell’ambito del progetto Giovanicr@zia. A relazionare sul tema il magistrato Silvia Facciotti, Sostituto Procuratore della Repubblica Presso il Tribunale di Marsala, che ha fornito strumenti utili ai giovani presenti, incaricati di realizzare una vera e propria “Carta dei Diritti e dei Doveri dei Giovani” da presentare alle istituzioni locali e regionali. All’incontro, patrocinato dal Comune di Marsala, e realizzato in collaborazione con la sezione locale dell’Associazione Nazionale Magistrati, hanno partecipato anche gli assessori Annamaria Angileri e Clara Ruggieri.

Incontro con i responsabili locali di Libera. I ragazzi partecipanti al progetto Giovanicr@zia, hanno incontrato a Marsala, i responsabili locali dell’associazione Libera, presidio ‘Vito Pipitone’, per approfondire le attività della Ong, parlare di attivismo civico e dell’importanza di “coltivare” legalità, in tutte le sue forme. “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, nata con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia, attualmente è un coordinamento di oltre 1600 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

Esperienze di volontariato

Sono state numerosissime le esperienze di volontariato attivate grazie alla creazione di una rete di enti e associazioni del territorio. I partecipanti al progetto sono stati coinvolti in diverse esperienze di attivismo civico e volontariato, fra le tematiche toccate: l’integrazione e il dialogo interculturale (grazie alla collaborazione con gli SPRAR del territorio), la protezione e pulizia dell’ambiente, la memoria e l’impegno antimafia, la cura e il miglioramento dei beni comuni.

Incontri intra e inter generazionali

Altre iniziative si sono concentrate sul confronto inter e intra generazionale, attraverso dibattiti e incontri preceduti da specifici laboratori che si sono focalizzati su alcune specifiche tematiche. In particolare:

  • La legalità: con la proiezione dello spettacolo teatrale “La Mafia normale” e il focus intra-generazionale sul tema della legalità al quale hanno partecipato: il sindaco di Valderice Girolamo Spezia, l’avvocato Giuseppe Novara – Associazione Antiracket e Antiusura di Trapani, il regista Piervittorio Demitry e gli alunni e gli insegnanti dell’istituto “Sciascia-Bufalino” sez. Valderice.

  • L’importanza della memoria della lotta partigiana. La Resistenza è stata il filo conduttore dell’incontro “Percorso della memoria… Valderice Partigiana”, che si è svolto presso la Biblioteca Comunale di Valderice “F. de Stefano”. L’incontro formativo, ma anche di confronto intergenerazionale, è stato realizzato in collaborazione l’Amministrazione comunale, le scuole, L’ANPI provinciale di Trapani. Presenti l’assessore Giovanni Coppola, il Presidente provinciale ANPI di Trapani Aldo Virzì, il ricercatore Daniele Miceli, del partigiano Giorgio Betucchi e il giornalista Andrea Castellano.

Il Parl@mento della Giovanicr@zia e le carte dei diritti

Sono state cinque le consulte tematiche riunitesi per ragionare ed elaborare nuove strategie di miglioramento della vita sociale in vari settori come: istruzione, lavoro, turismo, territorio, giovani. Da ciò sono scaturiti diversi momenti di incontro e confronto con le istituzioni per approfondire le tecniche di realizzazione di un progetto, obiettivi, budget, fattibilità e sostenibilità nel tempo. Nonché tutti gli aspetti burocratici e formali legati all’elaborazione di una proposta progettuale.

Meeting e macro eventi

Evento iniziale di incontro e confronto fra beneficiari e istituzioni coinvolte: “Musicr@zia. Festival di Musica & Legalità

Da uno dei laboratori esperienziali di Giovanicr@zia è nato “Musicr@zia. Il Festival di Musica e Legalità” divenuto un interessante momento di confronto pubblico sulla legalità e sulla partecipazione attiva dei giovani fra i beneficiari dei diversi comuni coinvolti e gli enti e le istituzioni pubbliche. In collaborazione con il comune di Marsala e la sezione locale dell’Associazione Nazionale Magistrati, il 18 luglio 2016 al Complesso Monumentale di San Pietro a Marsala è stata organizzata una serata-evento in cui i veri protagonisti sono stati i giovani beneficiari del progetto Giovanicr@zia, che con la loro grande energia, creatività e con il loro talento hanno mandato un forte messaggio di legalità attraverso uno dei loro linguaggi più importanti: la musica. La serata si è aperta con un importante omaggio dell’Amministrazione comunale marsalese e della sezione locale di ANM a Paolo Borsellino e agli uomini della sua scorta e con esso a tutti gli uomini dello stato vittime della mafia e della criminalità. I giovani partecipanti al progetto hanno cantato cinque brani inediti, scritti da loro, sul tema della legalità, dell’impegno civico e della partecipazione attiva. La grande vittoria è stata di tutti i giovani partecipanti, dai presentatori, ai cantanti ai videomaker che da settimane hanno lavorato per realizzare un evento unico. Un esempio di come l’aggregazione, la volontà, la creatività e il talento degli under 19 possano creare grandi cose, guadagnando il loro spazio come cittadini attivi e consapevoli.

Evento finale di presentazione del lavoro svolto – Valderice

Al Molino Excelsior di Valderice i ragazzi partecpanti al progetto realizzano un evento in collaborazione con gli operatori e con le associazioni e istituzioni coinvolte, per presentare parte delle attività svolte nei mesi di progetto attraverso video, dibattiti e altri prodotti multimediali o artistici. E’ stata l’occasione per presentare al pubblico e alle istituzioni le quattro carte dei diritti: Carta dei diritti del lavoro; Carta dei diritti dello studente; Carta dei diritti civili; Carta della legalità.

Evento finale di presentazione del lavoro svolto – Marsala

Al monumento ai Mille di Marsala, i ragazzi di Giovanicr@zia presentano alcune delle attività da loro svolte, “consegnando” simbolicamente al Comune di Marsala e alla cittadinanza anche due importanti progetti: “Diamoci una mano” un progetto per ricavare e auto-gestire uno spazio aggregativo per giovani dove si svolgono attività culturali, ricreative. Lavorative e di volontariato; “La spedizione dei mille” un video bilingue fornito di infografiche, da proiettare all’interno dell’info point, per arricchire l’offerta informativa e turistica dell’amministrazione marsalese. L’incontro è stata anche l’occasione per presentare alla cittadinanza e alle istituzioni la “Carta dei diritti e dei doveri dei giovani”.

Progetto Giovanicr@zia

Share this post